giovedì 21 settembre 2017

«La Massoneria è contro tutti i muri»



«Oggi non si chiudono le celebrazioni della ricorrenza del XX Settembre. È soltanto la tappa del nostro cammino di liberi muratori. Chi è venuto al Vascello ha visto una cartolina con la presa di Porta Pia e dietro la scritta ‘Siamo contro ogni tipo di muro da sempre’. Ed è così, siamo contro ogni muro». Lo ha sottolineato il Gran Maestro Stefano Bisi, il pomeriggio del 20 settembre, durante l’omaggio ai Caduti della Breccia di Porta Pia presso la lapide nelle Mura Aureliane che ricorda la storica battaglia che sancì l’annessione di Roma all’Italia.

Continua a leggere qui (GOI)

mercoledì 20 settembre 2017

Cozzino (Pd): «Dobbiamo lasciarci le polemiche alle spalle. La Massoneria ha un grande ruolo in Europa»

Andrea Cozzolino

“Nessun pregiudizio, dialogo con tutti”. L’europarlamentare del Pd Andrea Cozzolino ha accettato l’invito del Grande Oriente d’Italia e ha partecipato al dibattito organizzato il 16 settembre al Vascello, residenza della storica istituzione massonica italiana sul tema “Oltre. Per una nuova stagione dei diritti”  in coincidenza con le celebrazioni del XX Settembre e dei Trecento anni di Libera Muratoria. Con lui sul palco il Gran Maestro Stefano Bisi, il carismatico ex leader  sindacalista della Uil Giorgio Benvenuto, il direttore dell’unità di genetica medica  dell’Ospedale Bambin Gesù, Antonio Novelli,  il direttore della Nazione Francesco Carassi, nelle vesti di moderatore. Una presenza, quella dell’esponente del Partito Democratico alla festa della Massoneria italiana, tutt’altro che scontata. [...]

“Viviamo in un mondo, in cui, a volte i pregiudizi costruiscono delle immagini del tutto sbagliate. Che cosa dovevo  immaginarmi di trovarmi? Persone in carne e ossa, professionisti, uomini impegnati in l’Italia, una grande realtà.  Davvero dovremmo lasciarci alle spalle tante polemiche, tante discussioni, che hanno fatto tantissimi mali al paese. E poi io lo guardo anche dalla dimensione europea. La Massoneria ha un grandissimo ruolo in Europa”.

Continua a leggere qui (da Futuro Quotidiano)

lunedì 18 settembre 2017

Un equinozio pieno di 2

di Cesare Marco De Lorenzi

Il 22 entreremo nel segno della Bilancia: il 2 che cerca un equilibrio

Siamo giunti in prossimità della data equinoziale autunnale. Venerdì 22 settembre 2017 alle ore 22,02 (ora legale italiana) avremo l’allineamento astronomico detto Equinozio d’autunno.
Sull’argomento molto è stato scritto e molto sarà scritto, io mi limito ad un paio di considerazioni[...].
Nella straordinaria normalità di questo evento, quello che colpisce oggi è il fiorire, il ripetersi di un numero il 2 è presente due volte nella data, giorno 22, ma questo non è in sé cosa molto straordinaria e rara, anzi la data cade tra il 22 e il 23 settembre praticamente con una ciclicità maniacale grazie al fenomeno della processione equinoziale …
Molto più eccezionale è che il numero due sia presente, ripetutamente, anche nell’orario del fenomeno. Esattamente alle ore 22 e 02 minuti.
Certamente è un fatto tutto italiano, usiamo l’orario italiano, l’ora legale italiana allocata su Roma, caput mundi, ma ugualmente è eccezionale trovarci con una serie di ben cinque 2 raggruppati per questo evento.
Il numero 2 significa dualità. Ovvero il due deriva dalla divisione dell’unità, quindi è simbolo di separazione poiché l’unitàè essenza una ed unica, dal punto di vista del sacro. La diabe, il 2, è espressione di dualità, nella visione dualistica si ha separazione del principio Materia dal principio Spirituale, si ha, con il due, incarnazione degli opposti. Maschile e Femminile. Giorno e Notte. Terra e Cielo. Freddo e Caldo.
Comunque la dualità è, oltre che senso di separazione o contrasto, tentativo di Conciliazione.
Il due è il numero del femmineo, della dolcezza e del lavoro ed amore di coppia, è un numero di armonia, tra gli opposti, di impegno, resistenza e perseveranza.
Tutto questo mi dà da riflettere sulla nostra attuale situazione sociale e politica, ma non è il luogo per elucubrazioni di tal portata, accontentiamoci di vedere un significato di forza positiva, sarà poi compito del fanciullo, il due è legato al fanciullo come figura, portare a termine quanto il numero si aspetta avvenga.
Inoltre consideriamo che il numero 2 qui si presenta per ben cinque volte e il 5 è il numero dei 5 elementi acqua, aria, terra, fuoco e etere; è il numero dei 5 sensi, il numero 5 appartiene a Shiva dai 5 volti. Ma il 5 è il numero dell’uomo mediatore di Dio, è la vita, il 5 è il ponte tra mondo materiale e mondo spirituale. È un numero dispari, come tale genera attività, ma in maniera positiva di progresso, di evoluzione ed elevazione, particolarmente in questo abbinamento con il 2.
Seconda esternazione di questo Equinozio, anch’essa legata al numero due, è ciò che avverrà a Roma poco prima dell’equinozio.
Sempre giocando con i numeri il 20 settembre, ecco un due, alle ore 11,00 e 1+1 generano il 2, a Roma, Cimitero Monumentale del Verano verrà tumulato il G.M.O. Fr. Morris Lorenzo Ghezzi nel Pantheon del G.O.I. Sito nel riquadro 52.
Anche qui abbiamo una serie numerologica significativa. La presenza del 2 del 5 e, da non sottovalutare, del’1 principio, completezza o auto creazione dell’uomo in tutto il suo essere.

The Broken Key. Il 14 novembre l'anteprima nazionale



L’anteprima nazionale di The Broken Key di Louis Nero, alla presenza degli attori (Christopher Lambert, Rutger Hauer, Geraldine Chaplin, Kabir Bedi, Franco Nero) e del regista avverrà Martedì 14 Novembre, h. 21:30 presso il Cinema Ideal di Torino. Le prevendite sono disponibili fino a esaurimento qui o presso le casse del Cinema Ideal, Corso G. Beccaria 4, Torino.